Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Genova Una grande manifestazione a favore della laicita’ e della liberta’ di culto

Gennaio 23rd, 2009 Posted in Comunicati stampa

Comunicato Stampa

Una grande manifestazione a favore della laicita’ e della liberta’ di culto

E’ con molto disagio che mi trovo a dover intervenire nel dibattito sulla moschea a Genova. Mi rendo conto che l’Occidente, e in una certa misura anche l’Italia, sta combattendo una lunga guerra militare e di colonizzazione dei paesi arabi e che questa politica ha ‘imbastardito’ la cultura e il comune sentire, facendoci condividere molti connotati fondamentalisti presenti in quei paesi. Mi rendo anche conto che lo spostamento a destra della societa’ e del quadro politico (che ha portato al governo anche partiti politici eredi del fascismo, alcuni, e che propugnano ideali molto vicini al nazismo, altri) renda un esercizio quasi retorico richiamare alcuni passi della Costituzione nata dalla lotta al fascismo e al nazismo (”Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.” -articolo 8, “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.” - articolo 3). E arriviamo alla perversione per cui e’ possibile arrivare a discutere se sia possibile costruire un luogo di culto per una religione. In fondo e’ giusto perche’, a consultare alcuni media e molti politici, sembra normale che paesi civili bombardino e massacrino popolazioni arabe senza suscitare alcun sdegno significativo in chi ci governa. Ma la cosa piu’ preoccupante e’ che questo dibattito ci distoglie dalla violenza e dalla sopraffazione che banche, poteri forti, criminalita’ organizzate stanno portando avanti sulla pelle di chi vive in Italia. Speculazioni finanziarie e privatizzazioni hanno socializzato i debiti e privatizzato i profitti, la precarieta’ si sta estendendo a piu’ non posso, la inevitabile crisi economia si scatena sui ceti piu’ deboli. Ecco, parlare della moschea serve appunto a questo. A far dimenticare agli ’sfigati’ chi li sfrutta , a creare un nemico (piu’ o meno sfigato come esso), a scatenare guerre tra sfruttati. Lo stesso copione messo in atto da fascismo e nazismo, dai totalitarismi in genere, che ha preceduto i gravissimi lutti della Seconda Guerra Mondiale. Tutto questo e’ inevitabile? Certamente si, se i democratici e la sinistra in genere non capiranno che sfruttamento capitalistico e violenza razzista sono due faccie della stessa medaglia, se non sapremo dimenticare settarismi e minoritarismi, se non ci impegneremo a ricostruire un vivere e lottare comuni. Certamente si, se le religioni non coinvolte dalla politica discriminatoria continueranno a essere tiepide e diplomatiche, “in attesa di essere vomitate”, come raccontato nell’Apocalisse. Forse e’ veramente inevitabile. Se dovessimo guardare alla nostra Italia e’ sicuramente inevitabile, ma con i primi passi di Obama (pur senza illuderci che sia arrivato il Messia) qualche spiraglio, per una societa’ con meno torture e meno razzismo, si apre. Il resto lo dobbiamo fare noi. Magari con una grande manifestazione a favore della laicita’ e della liberta’ di culto.

Antonio Bruno, capogruppo Sinistra Europea - PRC

You must be logged in to post a comment.