Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Dal Dibattito Pubblico sulla Gronda Autostradale i primi dati importanti: flussi di traffico e impatto sui territori

Febbraio 20th, 2009 Posted in Comunicati stampa

Comunicato stampa

Dal Dibattito Pubblico sulla Gronda Autostradale i primi dati importanti: flussi di traffico e impatto sui territori

Il Dibattito Pubblico sulla Gronda Autostradale di Ponente da’ i primi risultati positivi. Si inizia a conoscere nel dettaglio la mappa delle abitazioni e delle attivita’ produttive che verranno coinvolte e sono stati forniti i dati relativi al traffico che interessa il nodo di Genova. In particolare il flusso dei traffici mette in seria discussione l’importanza dell’opera. Analizzando la tabella exel (che alleghiamo) emerge che meno del 20 per cento del traffico nel 2007 avrebbe preso la Gronda bassa. Percentuali ancora inferiori per quanto riguarda le gronde piu’ alte. Questo era prevedibile se prendiamo coscienza che il traffico portuale ha una direttrice Nord – Sud, mentre la gronda si sviluppa nell’asse Est – Ovest e che il traffico civile e’ diretto a Genova, avendo una percentuale di attraversamento della citta’ molto esigua.
E’ opportuno che il Dibattito continui:
- che si conoscano le case che stanno oltre i 25 metri ma che a 30 – 40 – 50 metri subiranno il pesantissimo impatto di rumore ed inquinamento;
- che si analizzino le stime di sviluppo degli anni futuri alla luce dei vari protocolli di Kioto e Patti dei Sindaci (che prevedono una diminuzione consistente delle emissioni e quindi del trasporto privato);
- che si analizzi la situazione del nodo di Genova dopo aver fatto strada a mare e ferrovia metropolitana e spostato su di essere la maggior parte della mobilita’;
- che si conoscano nel dettaglio i costi e il rapporto costi – benefici.
A questo punto dovra’ intervenire la politica, anche in vista delle prossime elezioni regionali, per dire se la Gronda e’ una priorita’ o conviene concentrarsi su altre opere.

Antonio Bruno, capogruppo Sinistra Europea - PRC Comune di Genova

You must be logged in to post a comment.