Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Comunicato stampa sulla mancanza del servizio pubblico durante la notte bianca

Settembre 14th, 2009 Posted in Comunicati stampa

Genova, 14/09/09

La vicenda della mancanza del servizio pubblico durante la notte bianca, che ha lasciato migliaia di genovesi “a spasso”, rimpiangendo di non usato l’auto, mette in luce due nodi fondamentali.
Il primo è che il servizio dell’AMT sopravvive grazie agli straordinari. Trovo scandaloso che il servizio si basi sul prolungamento di turni già eccessivamente stressanti e gravosi..
Il secondo è che esiste una conflittualità all’interno di AMT, che va risolta nel più breve tempo possibile.
Il blocco degli straordinari, era a conoscenza della dirigenza già nei giorni precedenti. E’ quindi responsabilità di AMT di non aver informato la cittadinanza e il Comune dei disagi che inevitabilmente si sarebbero verificati. Speriamo che l’Amministrazione Civica sia in grado di informare i cittadini delle conseguenze degli ulteriori disagi che l’attuale stato d’agitazione dei lavoratori AMT causerà alla cittadinanza. Affrontando il problema dello scontro sindacale, esso è dovuto al fatto che vengono scaricate sui lavoratori e sull’utenza scelte discutibili e inerzie. Mentre Governo e Regione tendono a diminuire gli investimenti nel settore trasporto pubblico, il Comune di Genova in questi anni non è riuscito a rispettare gli impegni a costruire corsie preferenziali e protette. La “politica “ è spesso in ostaggio di piccoli gruppi corporativi che si oppongono alle corsie gialle e che inducono la vigilanza urbana ad acconsentire alla sosta vietata in intralcio al trasporto pubblico. Si crea quindi un disagio all’utenza, un disincentivo all’uso dei mezzi pubblici e un aggravio finanziario per l’azienda.
A maggior ragione, la proposta di creare un ulteriore azienda che gestisca le linee collinari e serali è assolutamente da rifiutare perché, come si è già sostenuto per AMI, l’anticamera dello “spezzatino” e della privatizzazione dei cosiddetti rami secchi.
Per questo motivo solidarizziamo con i lavoratori e condividiamo le ragioni dello sciopero del prossimo 22 settembre.

Il Capogruppo
Antonio Bruno

You must be logged in to post a comment.