Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Genova, bloccati 500 sfratti

Aprile 27th, 2008 Posted in Comunicati stampa

Comunicato stampa
24 APRILE 2008

Politiche abitative, al via blocco sfratti per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, interessate 500 famiglie genovesi
Regione Liguria e Comune di Genova adottano politiche unitarie sull’emergenza casa

Partirà la prossima settimana la sospensione voluta da Regione Liguria e dal Comune di Genova dell’esecutività degli sfratti per morosità degli inquilini degli alloggi ERP in tutta la Liguria che coinvolgerà a Genova circa 500 famiglie. Lo hanno comunicato quest’oggi il sindaco del Comune di Genova, Marta Vincenzi e il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando insieme agli assessori alle Politiche abitative di Comune e Regione, Bruno Pastorino e Maria Bianca Berruti al termine dell’incontro programmato per affrontare il tema dell’emergenza casa. Il provvedimento è finalizzato alla concessione di una sospensione temporanea di sei mesi del pagamento per consentire alle famiglie coinvolte di superare la situazione critica. La strada individuata dagli Enti locali è la modifica della legge 10 del 2004 sulla casa che verrà portata in Giunta nei primi giorni di maggio e successivamente in consiglio regionale, dove si individuano i motivi di decadenza dall’utilizzo dell’alloggio. A seguito della modifica ARTE non potrà più eseguire automaticamente gli sfratti, ma dovrà essere verificata la qualità della morosità per poi decidere se procedere o no. In questo periodo di tempo Regione Liguria ed Enti coinvolti potranno riformare e potenziare il fondo di sostegno all’utenza delle case di edilizia residenziale pubblica destinato al pagamento del canone di locazione e al contrasto della grande povertà. Un provvedimento al quale la Regione ha destinato 1.185.000 euro che, oltre al superamento di situazioni di morosità pregressa, consentirà l’individuazione delle famiglie assegnatarie di alloggi ERP incolpevolmente morose, cioè in ritardo nel pagamento del canone di locazione e nel rimborso dei servizi accessori per in capienza.
Sarà questa una delle iniziative che Regione e Comune di Genova hanno deciso di adottare per affrontare non solo l’emergenza dovuta all’accesso alla casa, ma anche per mettere in atto provvedimenti strutturali in grado di affrontare l’esiguità a Genova del mercato dell’affitto e la dimensione della domanda sociale di casa che oggi non riguarda più solo fette marginali di popolazione, ma si sta estendendo.

Accanto dunque al blocco degli sfratti sono stati previsti:
Agenzia sociale per la casa per incrementare il numero di alloggi in affitto, attraverso accordi con la proprietà edilizia in grado di garantire direttamente nei confronti dei proprietari i pagamenti e il rispetto degli accordi contrattuali. Una modalità che dovrebbe servire nelle intenzioni di Comune e Regione anche a calmierare i prezzi degli affitti a Genova, facendo inoltre emergere una fetta del sommerso esistente in città; connesso all’agenzia un Fondo di garanzia per la proprietà che decide di affittare a famiglie a basso reddito, previsto dalla legge regionale 38 del 2007 sull’edilizia residenziale pubblica a cui verrebbero destinati per il 2008 circa 2 milioni di euro;
La realizzazione di una struttura alloggiativa temporanea (albergo sociale) contenente almeno 100 posti letto destinata a dare una risposta a coloro che dopo uno sfratto stanno aspettando di avere un nuovo alloggio ERP e che non sanno dove andare nel frattempo;
Avvio programma di riqualificazione energetica del patrimonio residenziale pubblico sia per arrestare il processo di obsolescenza degli alloggi gestiti da ARTE, sia per rinnovare le prestazioni termiche e ridurre i consumi energetici che sono alla base molto spesso della morosità. Il programma coinvolgerebbe soprattutto quota parte del patrimonio pubblico costruito tra il 1946 e il 1971 almeno 4.500 alloggi). Per quest’ultimo intervento si potranno utilizzare fondi FESR, finanziamenti europei per lo sviluppo regionale destinati anche ai centri urbani, nell’ambito di interventi integrati di rigenerazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica e finanziamenti derivanti dalle attività di gestione patrimoniale da parte di ARTE Genova.

You must be logged in to post a comment.