Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Sentenza Scuola Diaz: la Destra si autodenuncia

Maggio 20th, 2010 Posted in Comunicati stampa

Sentenza Scuola Diaz: la Destra si autodenuncia

Le scomposte reazioni del governo alla sentenza d’appello per i fatti della scuola Diaz (luglio 2001) a Genova, che ha comminato oltre 85 anni di carcere per le forze dell’ordine che eseguirono violenze diffuse e gravissime, equivalgono a una sorta di autodenuncia da parte di quel mondo politico che, oggi come allora, governa l’Italia. Ricordo che non stiamo parlando di “fatti di strada” in cui la tensione e lo scontro puo’ provocare reazioni anche spropositate, ma a un assalto a mente fredda a una scuola dove dormivano un centinaio di manifestanti.Il tutto condito con il trasporto fraudolento di bombe molotov trovate in altro luogo, al furto di hard disk
contenenti materiale dell’associazione Giuristi Democratici, alle dichiarazioni della presenza di presunte ferite pregresse per mascherare i risultati di pestaggi inauditi.Nei mesi successivi i magistrati si sono dovuti confrontare con un clima di aperta omerta’ da parte di settori importanti dello Stato.Se e’ corretto pensare impensabile che i poliziotti autori del “massacro” possano aver agito di propria iniziativa, senza una indicazione da parte dei superiori, e’ pero’ altrettanto improbabile che i vertici della polizia abbiano agito essi stessi in preda a un raptus di ira.Al contrario, rimane da indagare sulle responsabilita’ politiche di chi, allora come oggi (Berlusconi, Fini, Scaiola) , governa l’Italia. Perche’ il potere politico , a partire dall’infiltrazione nei cortei di esponenti estranei alla protesta contro il G8, ha organizzato l’”agguato” al corteo autorizzato delle tute bianche, i depistaggi sull’omicidio Giuliani, l’irruzione sanguinosa della Diaz, le torture di Bolzaneto?Perche’ era stata previsto l’arresto dei portavoce del Genoa Social Forum, azione sventata dalla grande mobilitazione anche europea dei giorni successivi al G8?Quale idea di democrazia si nassconde dietro questi fatti?La sentenza della Corte d’Appello di Genova apre uno spiraglio di luce su questa vicenda costituttiva dell’Italia becera, infelice e violenta di oggi.Se i tanti, che nel luglio 2001 diedero vita a quella stagione di diritti e lotta, fossero capaci di ricostruire un minimo di solidarieta’ politica comune forse sarebbe possibile ricostruire una societa’ diversa.antonio bruno

Antonio Bruno, capogruppo Sinistra Europea - PRC

You must be logged in to post a comment.