Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Interpellanza su AMIU Unieco

Dicembre 21st, 2011 Posted in Interpellanze

Gruppo Consiliare Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea

Genova, 21/12/2011
Prot. 143

Alla Sig.ra Sindaco

Interpellanza su
AMIU Unieco

Il sottoscritto Consigliere comunale,

premesso che
Amiu e Unieco o società controllate sottoscrivono accordi annuali per il conferimento presso la discarica di Monte Scarpino rifiuti speciali non pericolosi sottoposti a preventivo trattamento ai fini dello smaltimento, in cui sono previste clausole di riservatezza sulla parte economica stipulata da Amiu e Unieco o societa’ controllate;

tenuto conto
delle importanti dichiarazioni dell’assessore Senesi il 20 dicembre 2011 in Consiglio Comunale di Genova “per quanto riguarda la clausola della riservatezza, fatte le verifiche, io credo che debba essere superata perche’ trattandosi di un’Azienda Pubblica credo che la massima trasparenza debba esserci nei confronti del Consiglio Comunale..”;

considerato che

- nel 2008 il corrispettivo dovuto da Unieco a Amiu per il godimento del bene e’ determinato nel modo seguente:

. 80,00 Euro per tonnellata, nei casi di applicabilita’ di ecotassa ordinaria di Legge;
. 83,00 Euro per tonnellata nei casi di applicabilita’ di ecotassa in misura ridotta del 20% dell’importo di legge.

A tale corrispettivo dovranno aggiungersi l’IVA, l’Ecotassa e gli altri oneri dovuti agli enti locali aventi diritto, sulla base della normativa e dei regolamenti vigenti.

- nel 2010 il corrispettivo dovuto da Unieco a Amiu per il godimento del bene e’ determinato in Euro 80,00 per tonnellata.

A tale corrispettivo dovranno aggiungersi l’IVA, l’Ecotassa e gli altri oneri dovuti agli enti locali aventi diritto, sulla base della normativa e dei regolamenti vigenti.

- nel 2011 il corrispettivo per le 40.000 tonnellate con la formula “vuoto per pieno” e’ pari a 69,00 Euro, cosi’

come 69,00 euro e’ il corrispettivo per le ulteriori 25.000 tonnellate (se la societa’ conferisse almeno 5.000 tonnellate ulteriori rispetto alle 40.000 tonnellate di cui al punto precedente, su tali ulteriori quantitativi, escludendo quindi i quantitativi previsti con la formula “vuoto per pieno”  verra’ applicato uno sconto pari ad euro 4,00 per ciascuna tonnellata smaltita.
Ai suddetti  corrispettivi dovranno aggiungersi l’IVA e l’Ecotassa, sulla base della normativa e dei regolamenti vigenti.

tenuto conto che
il prezzo di mercato pare essere di oltre 130 euro per tonnellata per rifiuti speciali non pericolosi.
interpella la S.V.

per conoscere se il valore del corrispettivo per le tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi che arrivano nella discarica di Scarpino, decrescente nel tempo e di molto minore del prezzo di mercato, sia in qualche modo giustificabile, anche alla luce delle esigenze di  miglioramento del servizio di igiene urbana e di aumento della raccolta differenziata.

Il Capogruppo
Antonio Bruno

You must be logged in to post a comment.