Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Studiare le proposte per ripubblicizzare il servizio idrico a Genova e in Liguria

Febbraio 21st, 2012 Posted in Comunicati stampa

Stabilire un tavolo di politici, movimenti, esperti per proposte concrete che portino alla ripubblicizzazione del servizio idrico integrato, attuare il referendum in merito all’esclusione dalla bolletta dell’acqua della quota di remunerazione del capitale, lottare contro le privatizzazioni di rifiuti, trasporto pubblico e manutenzioni.
Sono alcuni degli obiettivi scaturiti dal dibattito “Ripubblicizzazione del servizio idrico a Parigi. Un’opportunità per l’Italia e Genova”, coordinato dal consigliere comunale Se-Prc Antonio Bruno, che ha visto l’autorevole presenza della vice sindaco di Parigi Anne Le Strat, presidente dalla municipalizzata Eau De Paris.
Le Strat ha ricordato che dopo 25 anni di gestione interamente privata, l’amministrazione di sinistra di Parigi ha ripubblicizzato il servizio idrico con benefici effetti sulle tariffe (meno 8 per cento, riduzioni per poveri e bisognosi) e consistenti investimenti, grazie a il guadagno rispetto alla gestione precedente di 30 – 35 milioni di euro l’anno.
Il convegno, che ha visto, tra gli altri il saluto del Vice Sindaco di Genova Paolo Pissarello, gli interventi degli assessori provinciali e comunali con delega al ciclo delle acque Paolo Perfigli e Carlo Senesi, il consigliere di Ami Acque Massimo Gatti, la consigliera comunale Manuela Cappello, il membro della fondazione Acqua Luca Dallorto, il rappresentante del Forum per l’acqqua di Genova Alessio D’Alessandro, l’ex assessore regionale Franco Zunino (che ha illustrato la carovana dell’acqua in Palestina), e’ stato concluso dal rappresentante del Forum Italiano per l’acqua Emilio Molinari che ha richiamato alla coerenza tra dichiarazioni a favore della ripubblicizzazione e comportamenti amministrativi conseguenti, a partire dal rifiuto di procedere alla costituzione di una grande multiutility del Nord (Iren e A2A) che allontanerebeb ancora di piu’ la realta’ dal plebiscitario risultato referendario a favore dell’acqua pubblica.
Particolarmente interessante e’ stato l’intervento del candidato sindaco per il centro sinistra alle prossime elezioni amministrative di maggio, Marco Doria, laddove ha sottolineato come “si potrebbe creare una rete di amministratori che si impegni su questi temi (di fatto si tratterebbe di aderire per la prima volta come citta’ di Genova alla rete esistente ndr).
Accanto ai movimenti ci devono essere anche rappresentanti delle istituzioni, altrimenti i movimenti sono depotenziati. E poi ci vuole un rapporto costante con i cittadini.”

Antonio Bruno
capogruppo Sinistra Europea – PRC Comune di Genova

You must be logged in to post a comment.