Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Il governo Monti taglia stipendi e pensioni da domani

Marzo 26th, 2012 Posted in Comunicati stampa

Domani 27 marzo 2012 i lavoratori dipendenti e i pensionati si scopriranno più poveri; da stipendi e pensioni di marzo sarà sottratto lo 0,33% deciso con la manovra “Salva Italia” di dicembre. Su un assegno di 1.200 euro al mese il nuovo prelievo sarà di 51 euro; 73 euro per chi intasca 1.700 euro; 94 euro per chi dispone di 2.200 euro.
Vengono esclusi i lavoratori che guadagnano 8.030 euro all’anno e i pensionati fino a circa 7.500 euro. In questo modo verranno recuperati 2,2 miliardi di euro .
Questo è l’effetto della manovra del governo Monti che, invece di tagliare le spese militari (20 miliardi di euro nel 2011) e le grandi opere impattanti, ha deciso di colpire il ceto medio e i lavoratori. Ad esempio il treno ad alta velocità Genova – Tortona (terzo valico) ha un costo stimato di 6,2 miliardi di euro !!!
Ci opponiamo al governo Monti non per ragioni ideologiche ma perché tutela gli interessi speculativi e finanziari.
Auspichiamo che l’opposizione sociale e politica si coaguli per costruire un’alternativa credibile.

Antonio Bruno
capogruppo Comune di Genova Federazione della Sinistra

You must be logged in to post a comment.