Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Iren in crisi: opportunita’ per i servizi pubblici

Maggio 20th, 2013 Posted in Comunicati stampa

Il Comune di Genova ha dato mandato al Sindaco Doria di mantenere l’attuale organizzazione delle società operative (il rischio era la perdita della gestione di gas e acqua).
Il Comune di Parma del grillino Pizzarotti, pur approvando anche esso la nuova governance, ha deciso di far adottare, in sede di sub-patto soci ex Enìa, una delibera avente per oggetto l’impegno ad istituire la sede amministrativa di IREN S.p.A. a Parma dove, nel nuovo assetto organizzativo, dovranno permanere gli staff facenti capo all’Amministratore Delegato, nonché le altre funzioni che sono o saranno affidate alla sua responsabilità.
Il Comune di Torino ha invece stralciato la riorganizzazione del gruppo, demandandola interamente al consiglio di amministrazione e avviato, salvo che per l’idrico, il superamento del vincolo della maggioranza pubblica. Pare prendere fiato il coro di chi chiede di lasciare l’accordo con Genova e confluire verso Milano.
Siamo di fronte a una sorte di maionese impazzita, i cui effetti negativi si ritorceranno su utenti e servizio pubblico. Servizi essenziali, come la gestione dell’energia (dove ai privati conviene “venderne il più possibile”, obiettivo in totale contrasto con gli obiettivi di riduzione degli inquinanti) o il servizio idrico.
Ma non tutto il male potrebbe arrivare per nuocere. Le forze sociali e politiche potrebbero prendere atto che IREN non ci sta più, che gli interessi sono differenti da città a città, che tutti gli anni di gestione mista e quotazione in borsa hanno portato solo meno occupazione, meno investimenti e tariffe più care, a dimostrazione che forse la gestione pubblica non era poi così male. Tutto questo potrebbe dare il via un ripensamento e si spera al processo di ripubblicizzazione di servizi così importanti per la vita di tutti.

Il Capogruppo
Antonio Bruno

You must be logged in to post a comment.