Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra

Comunicato stampa su progetto definitivo Gronda Autostradale di Ponente

Novembre 21st, 2014 Posted in Comunicati stampa

E’ all’attenzione dei municipi e, in tempi brevi,arrivera’ in Sala Rossa a Genova il parere del Comune di Genova per il progetto definitivo della Gronda Autostradale di Ponente.

Accanto alle perplessita’ trasportistiche di un’opera pensata per dare una risposta all’attraversamento del nodo genovese, quando, invece, la maggior parte del traffico autostradale è interno al nodo stesso, alla sottovalutazione del  rischio sanitario indotto dallo scavo di rocce amiantifere, dell’inquinamento acustico e ambientale  emerge con forza l’IMPATTO IDROGEOLOGICO.

Nell’ultimo mese si sono verificate 3 disastrose alluvioni sul territorio ligure;

Tenuto conto che la proposta di Gronda Autostradale preoccupa per la sottovalutazione dei pericoli idrogeologici insiti nel progetto.
In particolare per quanto riguarda restringimenti di alvei di torrenti e occupazioni di parte degli stessi:

Slurrydotto per portare lo smarino verso il porto di Sampierdarena: lo slurrydotto è previsto correre nel greto del Polcevera per 6,5 km sostenuto da circa 540 pali posti a 3 metri dalla sponda destra del Polcevera.

Tombinamenti rii, che per aggirare il divieto di tombinamento previsto dalla normativa sono chiamati “attraversamenti”:
rio Lavino in Val Varenna di 38 metri; rio Rovena, Genova- Est     di 56 m; rio Senza Nome, Galleria Voltri 83 m; rio Ronco, Bolzaneto 134 m; rio Senza Nome, Galleria Borgonuovo (Voltri) di 81 m; rio Senza Nome, Galleria Morego 23 m

Piloni in alveo: torrente Secca Sud e Leira Ovest

parrebbe scontato e quasi banale approvare una Moratoria delle Opere impattanti, aggiornando studi e pareri alla luce dei recenti e repentini cambiamenti climatici.
Si blocchi pertanto l’iter di approvazione e l’indizione della Conferenza dei Servizi!
E si inizi ad affrontare i veri problemi della Liguria.

antonio bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

You must be logged in to post a comment.